Thu04242014

Una domenica di sport

alt

Una entusiasmante domenica di sport, di quelle che ci piacerà ricordare da vecchi, magari raccontandole ai nipoti. I tifosi (nel senso di malati di tifo, suppongo) della Lazio ritirano fuori in curva un evergreen: “Romanisti ebrei”. Io mi sono sempre chiesto che razza di insulto sia, cioè se qualcuno per insultarmi mi da del seguace degli idoli degli aborigeni australiani, ci posso ridere, offendermi mai. A meno che, dall’altra parte, chi riceve lo sberleffo lo consideri veramente un insulto: quindi, perchè si verifichi  l’evento insultante, occorre che ci sia non un solo idiota, ma la compartecipazione attiva del ricettore, che consideri insulto qualcosa che, in fondo, non lo è. Complimenti.
 A Genova, i tifosi genoani hanno ritirato le maglie ai giocatori della loro squadra del cuore (e meno male...); motivo? Non meritano di indossarla. Direi: in base a quale parametro? sono troppo grassi? Alti, bassi? Giocano male? E allora tifoso invoco lo stesso trattamento su di te e quindi spero che tua moglie ti ritiri dal letto per manifesta incapacità copulandi, visto che stai sempre allo stadio a menartela.
Un giocatore della Roma si prende 3 giornate per aver sputato addosso ad un avversario, reo di avergli fatto il gesto della manina: è bellissimo vedere uno svizzero ispirarsi a Totti, senza prezzo. Per discutere di questa domenica di ordinaria folia, il presidente della Federcalcio convoca un’assemblea straordinaria ed urgente: per  venerdì, troppi assenti giustificati, pare.
Ma il capolavoro, la chicca, il momento più esaltante è arrivato di sera dal Barhein, dove si è svolto un improcrastinabile Gran Premio di Formula 1. E si che qualcuno qualche dubbio lo aveva sollevato, visto che qualche problemino c’era, quisquillie diremo, qualche morto, scontri per le strade, medici malmenati dalla polizia perchè curavano i feriti, sembrava di stare in Egitto, insomma quasi. Nessuno ha potuto dare un’adeguata risposta a questi dubbi, forse perchètutto il Circus (mai nome è più appropriato) della Formula 1 era ospite distinto di un barbeque  organizzato, in suo onore,  dalla locale Federazione automobilistica. Il  titolo recitava: “il Party dei Fiori”. Nel deserto del Barhein.



I NOSTRI BLOGGER

Foad Aodi - Eugenio Balsamo - Stefania Barzini - Stefano Basilico - Alessandro Bortolotti - Luca Borghini - Nuccio Bovalino - Maurizio Boscarol - Paola Bottero - Marco Brando - Federico Brusadelli - Emanuele Capoano - Massimiliano Caramazza - Massimo Carletti - Giorgio Cavagnaro - Giovanni Choukhadarian - Alessandro Carbone - Alessandro Carmignani - Fabio Chiusi - Federica Colonna - Fiorello Cortiana - Giovanni Coletta - Giuliano Compagno - Giuseppe Cecere - Ugo Maria Chirico - Giuseppe Ciraolo - Barbara Ciabò - Umberto Croppi - Giovanni Decaro - Fortunata Dell'Orzo - Francesco De Palo - Alfredo De Vuono - Leonardo D'Imporzano - Valeria Ercoli - Adriano Falanga- Caterina Filesi - Paolo Fini - Costanza Firrao - Christian Francia - Salvatore Francone - Marcello Frigeri - Tonia Garofano - Andrea Giorgio - Violetto Gorrasi - Fabio Granata - Andrea Grasso - Marco Iacona - Fabio Invernici - Vito Kahlun - Luciano Lanna - Fabio Lazzari - Loris Lazzaro - Manlio Lilli - Francesco Linguiti - Riccardo Lo Monaco - Cristian Lucci - Matteo Maltinti - Giuseppe Mancini - Gaetano Marolla - Maurizio Miceli - Marco Mitrugno - Mirko Montuori - Angela Napoli - Giovanna Nuvoletti - Francesco Onorato - Carmelo Palma - Francesca Papasergi - Lina Pasca - Andrea Pedrana - Luca Antonio Pepe - Flavia Perina - Emanuela Perinetti Casoni - Stefano Poma - Giorgio Puppi - Daniele Priori - Miro Renzaglia - Alessandro Rimassa - Dario Risuglia - Francesco Rosati - Giorgio Rosponi - Filippo Rossi - Roberto Sassi - Emiliano Sbaraglia - Gabriele Scarfone - Stefano Schiavi - Marco Scialdone - Maria Beatrice Scibetta - Pier Paolo Segneri- Giacomo Semeraro - Piero Signani - Matteo Soraci - Riccardo Spotorno - Andrea Tafini - Annalisa Terranova - Alessandro Venzano - Andrea Verde - Lina Urbani - Sergio Talamo - Luigi Tozzi