Tue07292014

Back Attualità Attualità Caselli minacciato: «I No Tav ricordano il berlusconismo»

Caselli minacciato: «I No Tav ricordano il berlusconismo»

alt

Doveva presentare il suo libro Assalto alla giustizia oggi a Milano (in pieno centro, alla libreria Feltrinelli Duomo) e nella sala del Consiglio comunale di Cormano. Invece non se ne farà nulla. Il Procuratore capo di Torino Gian Carlo Caselli ha deciso di annullare gli eventi a causa delle annunciate proteste di parte del movimento “No tav”. «Non voglio offrire occasioni di pubblicità a chi vuole imporre il silenzio», spiega lui intervistato dal Corriere della sera.

«A Milano – si legge sul sito di indymedia in un comunicato firmato “No Tav sparsi e itineranti” – sarà presente Gian Carlo Caselli, il magistrato direttamente responsabile degli arresti dei nostri compagni e amici No Tav. Andiamo ad esprimergli il nostro punto di vista a proposito di “assalti”e di “giustizia”»: ecco il messaggio che ha fatto scattare l’allarme. Una reazione che arriva in seguito agli arresti di militanti coinvolti negli scontri in Valsusa, avvenuti il 26 gennaio al termine delle indagini coordinate proprio dalla Procura di Torino.

«Insultare o intimidire un magistrato - spiega ancora Caselli, lamentando troppi “balbettii” a proposito delle minacce che riceve costantemente - significa insultare e intimidire la sua funzione. C’è una curiosa assonanza tra le aggressioni nei miei confronti e quel che c’è toccato sentire in quasi vent’anni di berlusconismo a proposito di giustizia e controllo della legalità».

«La decisione – si legge nella nota della casa editrice, Melampo – è stata dettata, a tutela di tutti, dalla consapevolezza che si sarebbe potuto mettere facilmente in seria difficoltà sia il luogo dove le presentazioni si sarebbero svolte, sia il pubblico e i relatori». Tra i relatori della presentazione milanese erano previsti il sostituto procuratore della Repubblica di Milano Armando Spataro e il presidente onorario di Libera Nando dalla Chiesa.  



I NOSTRI BLOGGER

Foad Aodi - Eugenio Balsamo - Stefania Barzini - Stefano Basilico - Alessandro Bortolotti - Luca Borghini - Nuccio Bovalino - Maurizio Boscarol - Paola Bottero - Marco Brando - Federico Brusadelli - Emanuele Capoano - Massimiliano Caramazza - Massimo Carletti - Giorgio Cavagnaro - Giovanni Choukhadarian - Alessandro Carbone - Alessandro Carmignani - Fabio Chiusi - Federica Colonna - Fiorello Cortiana - Giovanni Coletta - Giuliano Compagno - Giuseppe Cecere - Ugo Maria Chirico - Giuseppe Ciraolo - Barbara Ciabò - Umberto Croppi - Giovanni Decaro - Fortunata Dell'Orzo - Francesco De Palo - Alfredo De Vuono - Leonardo D'Imporzano - Valeria Ercoli - Adriano Falanga- Caterina Filesi - Paolo Fini - Costanza Firrao - Christian Francia - Salvatore Francone - Marcello Frigeri - Tonia Garofano - Andrea Giorgio - Violetto Gorrasi - Fabio Granata - Andrea Grasso - Marco Iacona - Fabio Invernici - Vito Kahlun - Luciano Lanna - Fabio Lazzari - Loris Lazzaro - Manlio Lilli - Francesco Linguiti - Riccardo Lo Monaco - Cristian Lucci - Matteo Maltinti - Giuseppe Mancini - Gaetano Marolla - Maurizio Miceli - Marco Mitrugno - Mirko Montuori - Angela Napoli - Giovanna Nuvoletti - Francesco Onorato - Carmelo Palma - Francesca Papasergi - Lina Pasca - Andrea Pedrana - Luca Antonio Pepe - Flavia Perina - Emanuela Perinetti Casoni - Stefano Poma - Giorgio Puppi - Daniele Priori - Miro Renzaglia - Alessandro Rimassa - Dario Risuglia - Francesco Rosati - Giorgio Rosponi - Filippo Rossi - Roberto Sassi - Emiliano Sbaraglia - Gabriele Scarfone - Stefano Schiavi - Marco Scialdone - Maria Beatrice Scibetta - Pier Paolo Segneri- Giacomo Semeraro - Piero Signani - Matteo Soraci - Riccardo Spotorno - Andrea Tafini - Annalisa Terranova - Alessandro Venzano - Andrea Verde - Lina Urbani - Sergio Talamo - Luigi Tozzi