Tue12232014

Back Attualità Attualità Sardegna, Cappellacci “rifolgorato” sulla via del Cav

Sardegna, Cappellacci “rifolgorato” sulla via del Cav

alt

di Riccardo Lo Monaco

«Torno nel Pdl». Così Ugo Cappellacci, presidente della Regione Sardegna, ha ufficializzato il suo rientro nel partito di Berlusconi e Alfano. Un annuncio che per i più, quelli che a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca, era atteso da molto tempo. Personalmente ho da subito espresso i miei dubbi sulla genuinità dello “strappo” compiuto da Cappellacci qualche mese fa nei confronti del “partito degli onesti” e a maggior ragione, alla luce delle sue dichiarazioni, immagino si renda necessaria una profonda riflessione sul ruolo di Futuro e libertà in Sardegna.

Fli infatti, nelle persone dei suoi due consiglieri regionali (che sono anche coordinatore regionale e vice vicario) aveva fatto il suo ingresso nella maggioranza a sostegno del governatore proprio in virtù e a seguito dell’annunciata rottura tra Cappellacci e il Pdl. Un ingresso tutto politico, una fiducia in bianco,  tanto che, tra le altre cose, non ha permesso a Fli di incidere sulla linea di governo regionale e di svolgere una funzione di pungolo e di stimolo alla politica del presidente e della maggioranza tutta, perché assolutamente privo di una propria rappresentanza all’interno dei luoghi istituzionali deputati a decidere sulle sorti della Sardegna.

Ora, le dichiarazioni di Cappellacci neutralizzano il motivo fondante  l’ingresso di Fli in maggioranza perché viene meno il ragionamento tutto politico che individuava nello strappo con il Pdl la conditio sine qua non necessaria per offrire un appoggio politico a Cappellacci.

Non penso ci sia difficoltà nell’auspicare una presa di posizione netta da parte di Ignazio Artizzu e Matteo Sanna, consiglieri regionali nonché rispettivamente coordinatore e vice coordinatore regionale di Fli, i quali, sono certo, non faticheranno a prendere atto di questa cappellacciata e vorranno rivendicare la dignità di Futuro e liberta, delle donne e degli uomini che con sacrificio ed entusiasmo si sono ritrovati attorno al progetto politico di Gianfranco Fini. Ancor di più se pensiamo che il governatore sardo non gode di molta simpatia tra i suoi corregionali e le sue vicende giudiziarie non lo fanno certo brillare come esempio da seguire.

All’indomani di Pietrasanta, dopo l’appello del presidente Fini a riprendere i connotati del movimento e ad assumersi l’onore e l’onere di dar vita  a quel “patto repubblicano” capace di mettere insieme le forze riformatrici del paese, nel momento in cui dobbiamo guardare al bene supremo di Fli, al mantenimento della sua credibilità politica e morale attuato con il rilancio di una politica fatta di idee e passione, la presenza all’interno della maggioranza regionale, nel momento stesso in cui il presidente della Regione rientra nel Pdl dopo esserne uscito solo per aumentare la propria posta personale in gioco, dovrebbe essere oggetto di una profonda, onesta e lineare riflessione politica, in modo da verificarne la rispondenza a quell’atto d’amore per l’Italia e per quell’idea della politica che, come ha detto lo stesso Fini, costituisce l’essenza stessa di Futuro e libertà.



I NOSTRI BLOGGER

Foad Aodi - Eugenio Balsamo - Stefania Barzini - Stefano Basilico - Alessandro Bortolotti - Luca Borghini - Nuccio Bovalino - Maurizio Boscarol - Paola Bottero - Marco Brando - Federico Brusadelli - Emanuele Capoano - Massimiliano Caramazza - Massimo Carletti - Giorgio Cavagnaro - Giovanni Choukhadarian - Alessandro Carbone - Alessandro Carmignani - Fabio Chiusi - Federica Colonna - Fiorello Cortiana - Giovanni Coletta - Giuliano Compagno - Giuseppe Cecere - Ugo Maria Chirico - Giuseppe Ciraolo - Barbara Ciabò - Umberto Croppi - Giovanni Decaro - Fortunata Dell'Orzo - Francesco De Palo - Alfredo De Vuono - Leonardo D'Imporzano - Valeria Ercoli - Adriano Falanga- Caterina Filesi - Paolo Fini - Costanza Firrao - Christian Francia - Salvatore Francone - Marcello Frigeri - Tonia Garofano - Andrea Giorgio - Violetto Gorrasi - Fabio Granata - Andrea Grasso - Marco Iacona - Fabio Invernici - Vito Kahlun - Luciano Lanna - Fabio Lazzari - Loris Lazzaro - Manlio Lilli - Francesco Linguiti - Riccardo Lo Monaco - Cristian Lucci - Matteo Maltinti - Giuseppe Mancini - Gaetano Marolla - Maurizio Miceli - Marco Mitrugno - Mirko Montuori - Angela Napoli - Giovanna Nuvoletti - Francesco Onorato - Carmelo Palma - Francesca Papasergi - Lina Pasca - Andrea Pedrana - Luca Antonio Pepe - Flavia Perina - Emanuela Perinetti Casoni - Stefano Poma - Giorgio Puppi - Daniele Priori - Miro Renzaglia - Alessandro Rimassa - Dario Risuglia - Francesco Rosati - Giorgio Rosponi - Filippo Rossi - Roberto Sassi - Emiliano Sbaraglia - Gabriele Scarfone - Stefano Schiavi - Marco Scialdone - Maria Beatrice Scibetta - Pier Paolo Segneri- Giacomo Semeraro - Piero Signani - Matteo Soraci - Riccardo Spotorno - Andrea Tafini - Annalisa Terranova - Alessandro Venzano - Andrea Verde - Lina Urbani - Sergio Talamo - Luigi Tozzi