Fri08222014

Back BLOG Dario RIsuglia - In nomine Papi Evitiamo l’effetto “Nokia tune”

Evitiamo l’effetto “Nokia tune”

alt

Quei discorsi un po’ così; posso pure comprenderli. Casini è l’uomo politico dell’anno, soddisfatti saranno i militanti dell’Udc, fieri di un leader che è stato chiaro e deciso fin dal primo momento. Ha costruito un progetto ed ha impostato una strategia vincente, almeno fino ad oggi. Fatto fuori Berlusconi, c’è la possibilità di ritrovare quegli spazi per raccogliere gli insoddisfatti in un nuovo contenitore partitico, che si chiami nuova Dc o ex-Dc non importa. Quello è stato l’obiettivo, ed oggi la strada seguita è quella giusta; Casini guida un autobus con sicurezza tra le insidie della malfamata metropoli dei partiti, anche perché, ad un incrocio un po’ più in là, a pochi isolati per intenderci, ci sono i frondisti del Pdl che lo aspettano ad una fermata, con Pisanu che tiene alto un ombrellino bianco e spiega in tedesco che bisogna avere pazienza, è vero che la compagnia del “Pdl-trasporti” non ha garantito l’efficienza desiderata e millantata, ma ci scusiamo per il disagio. E Futuro e libertà? Bisogna pur riformare il Paese, e bisogna andar oltre il bipolarismo. Il tripolarismo sarebbe la strada migliore, e sono pure d’accordo con Fini quando dice che serve una forza inedita, capace di non cristallizzarsi e di non sbarrarsi le strade aprioristicamente assecondando le proprie ideologie per comodità. Più che giusto. Ma penso sia l’unico, all’interno del Nuovo Polo che abbia tale nobiltà d’animo. Anche perché un sostegno senza se e senza ma a questo Governo risulta strumentale aspettando la campagna acquisti dei migliori “tecnici” e “preparatori sportivi” e per, come hanno ribadito un po’ tutti, presentare programmi politici per mantenere il sistema delle riforme così come si trova, senza dover scrivere di gravare i cittadini di ulteriori “macigni fiscali” e senza allarmare i lavoratori alla fine del mini mandato governativo. Si riflette sulla federazione di partiti, e si gioca sulle riforme appunto e sulla laicità, poichè il liberalismo sembra la colla che tiene insieme la squadra. Diciamo insomma che noi rappresenteremo la corrente più libertaria, laica, loro la componente liberal cattolica, che già dal nome risulta tutto un programma. Poi esce fuori che non è escluso che si vada tutti insieme, senza federazione, a far cosa non si sa, ma intanto andiamo. Si parla pure di rinnovamento, ma l’età media si alza inesorabilmente, e sicuramente la base del Fli non lo gradisce. Tutto questo nel palazzo. Bene, ma in strada, affacciati alla finestra, il panorama risulta preoccupante. Etichettiamo Grillo come antipolitica e finisce lì. No, non funziona così; in un clima sociale di questo tipo, la questione non può essere liquidata in questo modo; si dica piuttosto che i militanti del MS5 sono ultramotivati dall’entusiasmo (quasi come noi a Bastia) ma si faccia quello che vuole il leader, sennò tutti fuori, e l’ultimo chiude la porta e molto altro ancora. Non ricicliamoci, vi prego; fuori non vogliono più saperne di accordi o di nuove invenzioni partitiche artificiali. Continuiamo a fare politica, anzi, ricominciamo mi sembrerebbe il termine migliore. Non ricicliamoci, perché l’ambizioso progetto sinfonico avanguardista potrebbe rischiare di ridursi alla “Nokia tune” commerciale che si sente in fila alle Poste. 

 



I NOSTRI BLOGGER

Foad Aodi - Eugenio Balsamo - Stefania Barzini - Stefano Basilico - Alessandro Bortolotti - Luca Borghini - Nuccio Bovalino - Maurizio Boscarol - Paola Bottero - Marco Brando - Federico Brusadelli - Emanuele Capoano - Massimiliano Caramazza - Massimo Carletti - Giorgio Cavagnaro - Giovanni Choukhadarian - Alessandro Carbone - Alessandro Carmignani - Fabio Chiusi - Federica Colonna - Fiorello Cortiana - Giovanni Coletta - Giuliano Compagno - Giuseppe Cecere - Ugo Maria Chirico - Giuseppe Ciraolo - Barbara Ciabò - Umberto Croppi - Giovanni Decaro - Fortunata Dell'Orzo - Francesco De Palo - Alfredo De Vuono - Leonardo D'Imporzano - Valeria Ercoli - Adriano Falanga- Caterina Filesi - Paolo Fini - Costanza Firrao - Christian Francia - Salvatore Francone - Marcello Frigeri - Tonia Garofano - Andrea Giorgio - Violetto Gorrasi - Fabio Granata - Andrea Grasso - Marco Iacona - Fabio Invernici - Vito Kahlun - Luciano Lanna - Fabio Lazzari - Loris Lazzaro - Manlio Lilli - Francesco Linguiti - Riccardo Lo Monaco - Cristian Lucci - Matteo Maltinti - Giuseppe Mancini - Gaetano Marolla - Maurizio Miceli - Marco Mitrugno - Mirko Montuori - Angela Napoli - Giovanna Nuvoletti - Francesco Onorato - Carmelo Palma - Francesca Papasergi - Lina Pasca - Andrea Pedrana - Luca Antonio Pepe - Flavia Perina - Emanuela Perinetti Casoni - Stefano Poma - Giorgio Puppi - Daniele Priori - Miro Renzaglia - Alessandro Rimassa - Dario Risuglia - Francesco Rosati - Giorgio Rosponi - Filippo Rossi - Roberto Sassi - Emiliano Sbaraglia - Gabriele Scarfone - Stefano Schiavi - Marco Scialdone - Maria Beatrice Scibetta - Pier Paolo Segneri- Giacomo Semeraro - Piero Signani - Matteo Soraci - Riccardo Spotorno - Andrea Tafini - Annalisa Terranova - Alessandro Venzano - Andrea Verde - Lina Urbani - Sergio Talamo - Luigi Tozzi