Mon12222014

Back Economia Economia Bilancio, il governo al Fmi: «In pareggio già nel 2013»

Bilancio, il governo al Fmi: «In pareggio già nel 2013»

alt

Entra nella Costituzione il pareggio di bilancio: il ddl, già approvato in prima deliberazione dai due rami del Parlamento e in seconda deliberazione dalla Camera, ha ottenuto oggi il via libera definitivo a Palazzo Madama nel quarto e ultimo passaggio parlamentare. È stato approvato con il quorum dei due terzi degli aventi diritto e questo impedisce il ricorso al referendum confermativo.

Il nuovo articolo 81 della Costituzione afferma che «lo Stato assicura l'equilibrio tra le entrate e le spese del proprio bilancio, tenendo conto delle fasi avverse e delle fasi favorevoli del ciclo economico». Il ricorso all'indebitamento - si legge nella riformulazione dell'articolo 81 - è consentito solo al fine di considerare gli effetti del ciclo economico e, previa autorizzazione delle Camere adottata a maggioranza assoluta dei rispettivi componenti, al verificarsi di «eventi eccezionali» tra cui sono incluse «gravi recessioni economiche, crisi finanziarie, gravi calamità naturali».

La riforma sancisce pure (all'articolo 97 della Carta) che «le pubbliche amministrazioni in coerenza con l'ordinamento dell'Unione europea, assicurano l'equilibrio dei bilanci e la sostenibilità dl debito pubblico». Inoltre, l'articolo 119 stabilisce che comuni, province, le città metropolitane e le regioni hanno autonomia finanziaria di entrata e di spesa «nel rispetto dell'equilibrio dei relativi bilanci e concorrono ad assicurare l'osservanza dei vincoli economici e finanziari dovuti all'ordinamento dell'Unione europea».

Mentre per il Fondo monetario si allontana il raggiungimento del pareggio di bilancio per l'Italia -  il Fiscal monitor prevede al 2,4% il rapporto deficit/Pil per quest'anno e in discesa all'1,5% per il 2013 il governo conferma comunque il pareggio di bilancio entro i tempi che aveva prefissato. Nella bozza del Documento di economia e finanza all'esame del Consiglio dei ministri di oggi, le stime indicano che il rapporto deficit/Pil si attesterà all'1,7% quest'anno per arrivare allo 0,5%, quindi vicino al pareggio, nel 2013 (le precedenti stime indicavano 1,6%). Il Pil calerà quest'anno dell'1,2% per poi tornare a crescere nel 2013 quando segnerà un incremento dello 0,5%.



I NOSTRI BLOGGER

Foad Aodi - Eugenio Balsamo - Stefania Barzini - Stefano Basilico - Alessandro Bortolotti - Luca Borghini - Nuccio Bovalino - Maurizio Boscarol - Paola Bottero - Marco Brando - Federico Brusadelli - Emanuele Capoano - Massimiliano Caramazza - Massimo Carletti - Giorgio Cavagnaro - Giovanni Choukhadarian - Alessandro Carbone - Alessandro Carmignani - Fabio Chiusi - Federica Colonna - Fiorello Cortiana - Giovanni Coletta - Giuliano Compagno - Giuseppe Cecere - Ugo Maria Chirico - Giuseppe Ciraolo - Barbara Ciabò - Umberto Croppi - Giovanni Decaro - Fortunata Dell'Orzo - Francesco De Palo - Alfredo De Vuono - Leonardo D'Imporzano - Valeria Ercoli - Adriano Falanga- Caterina Filesi - Paolo Fini - Costanza Firrao - Christian Francia - Salvatore Francone - Marcello Frigeri - Tonia Garofano - Andrea Giorgio - Violetto Gorrasi - Fabio Granata - Andrea Grasso - Marco Iacona - Fabio Invernici - Vito Kahlun - Luciano Lanna - Fabio Lazzari - Loris Lazzaro - Manlio Lilli - Francesco Linguiti - Riccardo Lo Monaco - Cristian Lucci - Matteo Maltinti - Giuseppe Mancini - Gaetano Marolla - Maurizio Miceli - Marco Mitrugno - Mirko Montuori - Angela Napoli - Giovanna Nuvoletti - Francesco Onorato - Carmelo Palma - Francesca Papasergi - Lina Pasca - Andrea Pedrana - Luca Antonio Pepe - Flavia Perina - Emanuela Perinetti Casoni - Stefano Poma - Giorgio Puppi - Daniele Priori - Miro Renzaglia - Alessandro Rimassa - Dario Risuglia - Francesco Rosati - Giorgio Rosponi - Filippo Rossi - Roberto Sassi - Emiliano Sbaraglia - Gabriele Scarfone - Stefano Schiavi - Marco Scialdone - Maria Beatrice Scibetta - Pier Paolo Segneri- Giacomo Semeraro - Piero Signani - Matteo Soraci - Riccardo Spotorno - Andrea Tafini - Annalisa Terranova - Alessandro Venzano - Andrea Verde - Lina Urbani - Sergio Talamo - Luigi Tozzi