Sun10262014

Back Esteri Esteri 2 Argentina, il Vaticano sapeva di massacri e desparecidos
Paolo VI fu informato prima dei mondiali del 1978

Argentina, il Vaticano sapeva di massacri e desparecidos
Paolo VI fu informato prima dei mondiali del 1978

alt

Nuove ombre sulla Santa sede e i suoi rapporti con le giunte militari latinoamericane in nome del contenimento delle idee socialiste e rivoluzionarie. Prima dei mondiali di calcio del 1978, la Conferenza episcopale argentina informò il Vaticano di quanto stava accadendo nel paese: della repressione, degli omicidi e del fenomeno dei desparecidos. Secondo quanto scrive Horacio Verbitsky sul quotidiano argentino Página 12, di orientamento progressista, un «documento segreto» dei vescovi argentini fu inviato a Paolo VI.

Nel documento, risalente all'aprile del 1978, si riferisce degli incontri tra i vescovi Raul Primatesta, Juan carlos Aramburu e Vicente Zazpe con il dittatore Jorge Videla. Nei colloqui, che secondo i religiosi si svolsero in un clima «di cordialità e sincerità", fu apertamente sollevato il problema dei desparecidos e i vescovi chiesero anche, in caso di morte, dove questi fossero «sepolti». A molte risposte il governo, dicevano i vescovi, non potette dare «una risposta soddisfacente» anche se il vescovo Primatesta ribadì che «la Chiesa vuole comprendere e cooperare» con lo Stato. Lo stesso Videla disse in varie occasioni di aver avuto «una relazione eccellente, molto cordiale, sincera e aperta» con la chiesa cattolica.

Durante gli anni della dittatura, le forze armate fecero sparire un numero imprecisato di persone. Le stime vanno dalle 7-8mila riconosciute dallo stesso Videla alle quasi trentamila denunciate da varie associazioni umanitarie che, tra l'altro, hanno accusato esplicitamente le gerarchie cattoliche di aver costantemente taciuto sulle violazione dei diritti umani, e talvolta collaborato - almeno nel silenzio - con i repressori.

Eugenio Balsamo



I NOSTRI BLOGGER

Foad Aodi - Eugenio Balsamo - Stefania Barzini - Stefano Basilico - Alessandro Bortolotti - Luca Borghini - Nuccio Bovalino - Maurizio Boscarol - Paola Bottero - Marco Brando - Federico Brusadelli - Emanuele Capoano - Massimiliano Caramazza - Massimo Carletti - Giorgio Cavagnaro - Giovanni Choukhadarian - Alessandro Carbone - Alessandro Carmignani - Fabio Chiusi - Federica Colonna - Fiorello Cortiana - Giovanni Coletta - Giuliano Compagno - Giuseppe Cecere - Ugo Maria Chirico - Giuseppe Ciraolo - Barbara Ciabò - Umberto Croppi - Giovanni Decaro - Fortunata Dell'Orzo - Francesco De Palo - Alfredo De Vuono - Leonardo D'Imporzano - Valeria Ercoli - Adriano Falanga- Caterina Filesi - Paolo Fini - Costanza Firrao - Christian Francia - Salvatore Francone - Marcello Frigeri - Tonia Garofano - Andrea Giorgio - Violetto Gorrasi - Fabio Granata - Andrea Grasso - Marco Iacona - Fabio Invernici - Vito Kahlun - Luciano Lanna - Fabio Lazzari - Loris Lazzaro - Manlio Lilli - Francesco Linguiti - Riccardo Lo Monaco - Cristian Lucci - Matteo Maltinti - Giuseppe Mancini - Gaetano Marolla - Maurizio Miceli - Marco Mitrugno - Mirko Montuori - Angela Napoli - Giovanna Nuvoletti - Francesco Onorato - Carmelo Palma - Francesca Papasergi - Lina Pasca - Andrea Pedrana - Luca Antonio Pepe - Flavia Perina - Emanuela Perinetti Casoni - Stefano Poma - Giorgio Puppi - Daniele Priori - Miro Renzaglia - Alessandro Rimassa - Dario Risuglia - Francesco Rosati - Giorgio Rosponi - Filippo Rossi - Roberto Sassi - Emiliano Sbaraglia - Gabriele Scarfone - Stefano Schiavi - Marco Scialdone - Maria Beatrice Scibetta - Pier Paolo Segneri- Giacomo Semeraro - Piero Signani - Matteo Soraci - Riccardo Spotorno - Andrea Tafini - Annalisa Terranova - Alessandro Venzano - Andrea Verde - Lina Urbani - Sergio Talamo - Luigi Tozzi