Wed07232014

Back Lettere al direttore La necessità di una crescita della democrazia
per la ricerca di valori e scelte condivise

La necessità di una crescita della democrazia
per la ricerca di valori e scelte condivise

Gli spiacevoli eventi di questi giorni, che hanno visto coinvolta la città di Napoli nella difficile risoluzione dell’emergenza rifuuti, portano alla mente ancora una volta le parole del presidente Fini, ribadite nel corso dell’intervista a La7. È necessario che gli esponenti politici, di qualsiasi provenienza e colore politico, trovino la sintesi del proprio operato davanti a valori condivisi, di volta in volta individuati.
 
Sull’emergenza rifiuti di Napoli la politica nostrana ha raggiunto il livello più basso. Da una parte il sindaco neoeletto, Luigi de Magistris, annunciava la risoluzione dell’emergenza in cinque giorni, dall’altro lato il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, dichiarava che avrebbe di nuovo salvato Napoli, ricordando che male avevano fatto a votare un sindaco di sinistra. In mezzo però c’è Napoli ed i napoletani, che pur vivendo in una bella ed impossibile sono costretti a subire da anni la cattiva amministrazione, sia locale che centrale.
 
La buona politica, ispirati ai veri valori di una democrazia matura, avrebbe dovuto dimostrare gran senso di responsabilità. Riunire intorno ad un tavolo tutti i livelli istituzionali al fine di risolvere il problema che, lo ricordiamo per mero esercizio, non è dimostrare chi è il responsabile dell’emergenza, bensì risolverla definitivamente.
 
Questo senso di responsabilità in Italia sembra appartenere solo alla figura del Presidente della Repubblica, che da sempre si ispira ai valori della Costituzione. Tutti gli altri livelli istituzionali, Governo, Regione, Provincia e Comune non fanno altro che battibeccare tra loro alla ricerca di un responsabile.
 
La tragedia di Napoli è una tragedia italiana. L’emergenza rifiuti ha disonorato l’Italia e non solo Napoli e i napoletani, peraltro da anni abituati a fatti anche peggiori legati alla criminalità organizzata. Constatare che in Italia ci sia un partito del Nord che non consenta la risoluzione del problema spazzatura per mera opposizione al Meridione è fatto davvero triste, se poi ci si aggiunge l’avventatezza del Sindaco che ha annunciato l’uscita in pochi giorni dall’emergenza, allora la frittata è fatta. Ecco dunque che, chiosando il presidente Fini, la mancata ricerca di valori condivisi fa del nostro un Paese con una democrazia immatura.
 
L’augurio che possiamo fare a Napoli ed all’Italia è che questa vicenda serva da monito per il futuro e consigli agli amministratori della cosa pubblica maggiore avvedutezza nella gestione, impegnandosi alla ricerca di valori e scelte condivise.
 

Avv. Ugo Maria Chirico
 
Coordinatore città di Napoli
 
Futuro e libertà per l’Italia



I NOSTRI BLOGGER

Foad Aodi - Eugenio Balsamo - Stefania Barzini - Stefano Basilico - Alessandro Bortolotti - Luca Borghini - Nuccio Bovalino - Maurizio Boscarol - Paola Bottero - Marco Brando - Federico Brusadelli - Emanuele Capoano - Massimiliano Caramazza - Massimo Carletti - Giorgio Cavagnaro - Giovanni Choukhadarian - Alessandro Carbone - Alessandro Carmignani - Fabio Chiusi - Federica Colonna - Fiorello Cortiana - Giovanni Coletta - Giuliano Compagno - Giuseppe Cecere - Ugo Maria Chirico - Giuseppe Ciraolo - Barbara Ciabò - Umberto Croppi - Giovanni Decaro - Fortunata Dell'Orzo - Francesco De Palo - Alfredo De Vuono - Leonardo D'Imporzano - Valeria Ercoli - Adriano Falanga- Caterina Filesi - Paolo Fini - Costanza Firrao - Christian Francia - Salvatore Francone - Marcello Frigeri - Tonia Garofano - Andrea Giorgio - Violetto Gorrasi - Fabio Granata - Andrea Grasso - Marco Iacona - Fabio Invernici - Vito Kahlun - Luciano Lanna - Fabio Lazzari - Loris Lazzaro - Manlio Lilli - Francesco Linguiti - Riccardo Lo Monaco - Cristian Lucci - Matteo Maltinti - Giuseppe Mancini - Gaetano Marolla - Maurizio Miceli - Marco Mitrugno - Mirko Montuori - Angela Napoli - Giovanna Nuvoletti - Francesco Onorato - Carmelo Palma - Francesca Papasergi - Lina Pasca - Andrea Pedrana - Luca Antonio Pepe - Flavia Perina - Emanuela Perinetti Casoni - Stefano Poma - Giorgio Puppi - Daniele Priori - Miro Renzaglia - Alessandro Rimassa - Dario Risuglia - Francesco Rosati - Giorgio Rosponi - Filippo Rossi - Roberto Sassi - Emiliano Sbaraglia - Gabriele Scarfone - Stefano Schiavi - Marco Scialdone - Maria Beatrice Scibetta - Pier Paolo Segneri- Giacomo Semeraro - Piero Signani - Matteo Soraci - Riccardo Spotorno - Andrea Tafini - Annalisa Terranova - Alessandro Venzano - Andrea Verde - Lina Urbani - Sergio Talamo - Luigi Tozzi