Thu12182014

Back POLITICA Politica Ruby spiega il “burlesque” di Berlusconi:
«Sono minorenne, mi paga per tacere»

Ruby spiega il “burlesque” di Berlusconi:
«Sono minorenne, mi paga per tacere»

alt
alt
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Con l’inizio del processo “Ruby 1”, in cui Silvio Berlusconi è imputato per concussione e prostituzione minorile, inevitabilmente saltano fuori nuove verità, che smentiscono quelle realtà distorte presentate alla stampa e alla politica dall’ex presidente del consiglio. Nuovi elementi sembrano incastrare il Cavaliere ed emergono dall’esclusiva di Repubblica che ha pubblicato qualche passaggio delle telefonate registrate dalla polizia giudiziaria del tribunale su ordine del gip.

Il loro contenuto è la conferma di un sistema – quello tra Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti – al servizio della “serenità” di Berlusconi. È la stessa Karima el Mahroug a raccontare al padre e alle amiche di essere stata «pagata per tacere» aggiungendo che a provvedere è lo stesso fruitore dei suoi servizi. Lo schema lo spiega la stessa giovane marocchina quando, riferendosi al Cav, afferma: «Mi ha detto di passare per pazza, ha detto che mi dà quanti soldi voglio». E aggiunge anche la ragione: «È pazzo di me». Ma non solo, perché l’altra arma nelle mani di Ruby è il fattore anagrafico: «Il problema di questo processo è che sono minorenne». Il che conferma, qualora ve ne fosse ancora bisogno, che era minorenne quando partecipava agli incontri con l’ex capo del governo.

Smontata anche la favola del burlesque (che a sua volta aveva rimpiazzato quella delle cene eleganti) e chiarito il significato di «dare soldi a ragazze distrutte dai magistrati». Più che dai pm distrutte dai nastri delle intercettazioni.



I NOSTRI BLOGGER

Foad Aodi - Eugenio Balsamo - Stefania Barzini - Stefano Basilico - Alessandro Bortolotti - Luca Borghini - Nuccio Bovalino - Maurizio Boscarol - Paola Bottero - Marco Brando - Federico Brusadelli - Emanuele Capoano - Massimiliano Caramazza - Massimo Carletti - Giorgio Cavagnaro - Giovanni Choukhadarian - Alessandro Carbone - Alessandro Carmignani - Fabio Chiusi - Federica Colonna - Fiorello Cortiana - Giovanni Coletta - Giuliano Compagno - Giuseppe Cecere - Ugo Maria Chirico - Giuseppe Ciraolo - Barbara Ciabò - Umberto Croppi - Giovanni Decaro - Fortunata Dell'Orzo - Francesco De Palo - Alfredo De Vuono - Leonardo D'Imporzano - Valeria Ercoli - Adriano Falanga- Caterina Filesi - Paolo Fini - Costanza Firrao - Christian Francia - Salvatore Francone - Marcello Frigeri - Tonia Garofano - Andrea Giorgio - Violetto Gorrasi - Fabio Granata - Andrea Grasso - Marco Iacona - Fabio Invernici - Vito Kahlun - Luciano Lanna - Fabio Lazzari - Loris Lazzaro - Manlio Lilli - Francesco Linguiti - Riccardo Lo Monaco - Cristian Lucci - Matteo Maltinti - Giuseppe Mancini - Gaetano Marolla - Maurizio Miceli - Marco Mitrugno - Mirko Montuori - Angela Napoli - Giovanna Nuvoletti - Francesco Onorato - Carmelo Palma - Francesca Papasergi - Lina Pasca - Andrea Pedrana - Luca Antonio Pepe - Flavia Perina - Emanuela Perinetti Casoni - Stefano Poma - Giorgio Puppi - Daniele Priori - Miro Renzaglia - Alessandro Rimassa - Dario Risuglia - Francesco Rosati - Giorgio Rosponi - Filippo Rossi - Roberto Sassi - Emiliano Sbaraglia - Gabriele Scarfone - Stefano Schiavi - Marco Scialdone - Maria Beatrice Scibetta - Pier Paolo Segneri- Giacomo Semeraro - Piero Signani - Matteo Soraci - Riccardo Spotorno - Andrea Tafini - Annalisa Terranova - Alessandro Venzano - Andrea Verde - Lina Urbani - Sergio Talamo - Luigi Tozzi